marx latouche smL’IIS Matteo Ricci, con i suoi ragazzi, ha aperto le porte, sabato 14 gennaio, agli studenti della secondaria di primo grado che, curiosi di scoprire l’Istituto, si sono lasciati coinvolgere in un vero e proprio viaggio alla scoperta di personaggi che, ognuno nel proprio campo di applicazione, hanno dato un apporto significativo alla storia dell’Umanità.

Accompagnati da una docente dell’Istituto, che vestiva i panni di “DOC”, il Dr. Emmett Brown di “Ritorno al Futuro”, che, con una DeLorean a fatica costruita, ha riportato dal passato alcuni personaggi d’eccezione, gli studenti hanno, muovendosi per gli spazi della scuola, interagito con Marx e Latouche, parlando di decrescita felice, passeggiato e filosofeggiato con Socrate, osservato Freud che, nel suo studio, affrontava un complicato colloquio con il padre di un paziente.

La scelta di un vero e proprio laboratorio immersivo, in cui i ragazzi dell’Istituto, delle classi 3E, 3F, 4E, 5E del Liceo Economico Sociale, coadiuvati da alcuni docenti, sono brillantemente riusciti a costruire degli spazi di dialogo, scambio, vere e proprie fucine creative, in cui il pensiero e il ragionamento sono stati protagonisti, è stata dettata dalla volontà di utilizzare metodologie diverse, innovative, che consentissero agli studenti della secondaria di primo grado di approcciarsi a materie di innegabile complessità quali il diritto, l’economia, le scienze umane e la filosofia, in modo graduale, diverso, sentendosi, nel farlo, aiutati e accompagnati, da personaggi che, aprendo le porte del proprio studio clinico o incoraggiandoli al dialogo, li hanno resi veri e propri creatori di conoscenza.

I giovani studenti hanno dimostrato attenzione, curiosità, voglia di partecipare e, a loro volta oggetto di osservazione da parte di due ricercatici d’eccezione, hanno riflettuto, insieme ai docenti e ai ragazzi più grandi, sull’importanza di una corretta osservazione e di quanto questa possa essere utile e significativa dal punto di vista sociale e relazionale.