Notizie

Si è conclusa lo scorso 22 novembre la prima fase del percorso di formazione intitolato “Una valutazione autenticamente formativa: percorso di riflessione per dare senso agli strumenti, nella prospettiva di promuovere le persone”, rivolto a tutti gli insegnanti dell’IIS Matteo Ricci di Macerata, che ha visto la collaborazione - in qualità di formatori - dei docenti dell’Università di Macerata Luca Girotti e Laura Fedeli. 

I dadi e le loro storie è il titolo dell’ebook curato dalle nostre studentesse.

Il 30 novembre nel sito della scuola, sarà pubblicato l’ebook, frutto del lavoro fatto dopo aver seguito un corso di scrittura creativa.

Si tratta dei racconti di alcune ragazze del primo, del secondo e del terzo anno dell’Itas Matteo Ricci, storie che andranno a toccare ogni tipo di genere letterario. 

Una rassegna di storie di genere diverso, riunite insieme dalla casualità di un lancio di dadi!

foto articolo2

Viaggiare, apprendere le lingue, conoscere la storia, allargare gli orizzonti culturali: ecco i nostri studenti in Italia e all'estero, accompagnati dai loro fantastici prof!

Guarda le bellisime fotografie scattate durante i viaggi di istruzione e gli stage linguistici sul nostro sito dedicato: https://sites.google.com/iisricci.org/stage-linguistici-2022-2023/

artemisiaIn occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il nostro Istituto ha partecipato all’evento “Guardami negli occhi: nel segno di Artemisia”, che si è svolto nella serata del 25 novembre presso il Teatro Lauro Rossi di Macerata, per iniziativa del Comune, alla presenza del Sindaco, Sandro Parcaroli, del Prefetto Flavio Ferdiani, del Questore Vincenzo Trombadore, del Colonnello Nicola Candido e del Vescovo Monsignor. Nazzareno Marconi, nonché di studenti, genitori, docenti e Dirigenti delle scuole aderenti all’iniziativa.

Le nostre studentesse hanno presentato un lavoro multimediale realizzato da alcune alunne delle classi 4A, 4B e 4D del Liceo delle scienze umane: guidate dalle loro professoresse, Chiara Angeletti, Adriana Falaschini e Roberta Eugeni, hanno preso spunto dalla esemplare figura di Artemisia Gentileschi per riflettere sul tema della violenza di genere.

Molto apprezzato dai presenti, il lavoro prende spunto da alcune opere della pittrice, in alcuni casi liberamente trasformate in modo creativo ed è arricchito da alcune riflessioni emerse dal confronto tra pari delle studentesse, che si sono immedesimate nella storia di Artemisia Gentileschi e in quella di tutte le donne che vedono calpestati il loro diritto al rispetto per la propria persona.

Guarda le foto dell'evento

Guarda il video realizzato dalle studentesse

Oggi 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, gli studenti hanno svolto alcune attività didattiche per promuovere il rispetto verso il genere femminile, sempre più di frequente invece oggetto di maltrattamenti ed aggressioni. La violenza, come sappiamo, può avere svariate forme: fisica, psicologica, sessuale, economica, assistita. E' di fondamentale importanza, quindi, che la Scuola cerchi di sviluppare la sensibilità individuale, fornendo occasioni di educazione civica relative a tematiche tanto attuali.
1522 numero Antiviolenza e Stalking, gratuito e attivo 24 h su 24.
Su @iismricci le riflessioni del 2T ad indirizzo Chimico sanitario.
IMG 20221125 WA0017